L’ insegnamento della lingua straniere nella scuola dell’infanzia sta diventando sempre più una pratica consueta. Tale fenomeno è dovuto in particolare al ruolo assunto dalla lingua inglese nella società odierna in cui si è manifestata la necessità di trovare un unico codice comunicativo.

L’ apprendimento di una lingua straniera rientra nel cosidetto Piano Triennale dell’Offerta Formativa (PTOF) in cui vengono indicati degli obiettivi precisi e la pianificazione per il raggiungimento di essi. Uno tra questi è proprio quello dedicato al potenziamento delle competenze linguistiche nel quale si prevede l’introduzione della lingua inglese nella scuola dell’infanzia. Tale progetto rientra negli “obiettivi prioritari” ritenuti importanti per un’educazione alla cittadinanza, per una formazione integrale della personalità e per la valorizzazione delle diversità individuali, sociali, e culturali.

Gli argomenti proposti, così come le consegne, saranno introdotti in inglese, considerando la lingua madre adoperabile solo qualora occorra. Di seguito le principali strategie educative:

  • ascolto e ripetizione di vocaboli con l’ausilio delle immagini;
  • ascolto e ripetizione di filastrocche e canzoni, adoperando il proprio corpo;
  • giochi fonologici coordinati ad attivitò manipolative;
  • gioco di gruppo in classe;
  • giochi motori di gruppo all’aperto;
  • video in lingua straniera.